Come Viaggiare nel Tempo… per Risvegliare l’Anima!

Come Viaggiare nel Tempo per Risvegliare l'Anima!

Nel post di oggi ti parlerò di come sia possibile viaggiare nel tempo per risvegliare l’Anima, cioè di come impiegare il tempo psicologico (quello della personalità) al fine di creare occasioni per lavorare su di sé attraverso l’integrazione dell’ombra emotiva.

Ma cos’è il tempo psicologico?

Eternità e Tempo Psicologico

Essendo un’Anima che si è identificata con un corpo e una personalità, è come se ti trovassi a vivere contemporaneamente su due piani. E più lavori al tuo risveglio, più questa sensazione diventa tremendamente concreta.

Se infatti sei [email protected] con l’ego e ti sei [email protected] di essere un’Anima immortale (la condizione del 99.9% delle persone), è probabile che ti capiti di assaporare la dimensione spirituale in modo casuale e senza nemmeno rendertene conto.

Lo scopo del Lavoro su di Sé è coltivare il “Germe Animico” che hai dentro, fino a sovvertire la situazione attuale, che vede le redini della tua Vita nelle mani della personalità/ego con cui ti sei via via [email protected] a partire da quando eri [email protected]

Trovandoti in questa condizione, vivendo cioè da personalità, senti inevitabilmente di essere mortale (con tutte le conseguenze del caso) e vivi la maggior parte del tuo tempo nel PASSATO (memoria) e nel FUTURO (anticipazione), allontanandoti dall’Eternità, la tua vera Essenza (se vuoi diventare immortale, leggi quest’articolo).

Il tempo psicolgico è costituito proprio da ciò che chiami “passato” e “futuro”, ed è forse la più grande illusione in cui sei [email protected], poiché si tratta di creazioni mentali che avvengono e si manifestano sempre e solo in questo momento, cioè nel PRESENTE.

Quando vivi nel tempo psicologico, sei [email protected] dall’unica certezza che hai: il Qui e Ora.

Ed è proprio qui (ed ora) che sono accaduti – e accadranno – tutti gli eventi che, dal punto di vista mentale, fanno parte dei ricordi (passato) o delle aspettative (futuro).

Per quanto prevedibili, si tratta infatti di creazioni mentali (o di ricordi) che si manifestano sempre e solo nell’ADESSO.

L’Adesso è il Regno dell’Anima, l’Eterno Momento in cui TUTTO accade.

Bene, e quindi?

E quindi rifletti su questo: Se stai vivendo in un eterno, unico momento, OGNI COSA STA ACCADENDO ORA.

Cosa significa?

Significa che “passato” e “futuro” sono qui, in questo momento, e se ogni cosa sta accadendo ORA, è solo ORA che hai il potere di attuare un cambiamento sul “futuro”, perché il tuo futuro è solo un ADESSO POTENZIALE.

Come fai ad essere [email protected] di cosa ti accadrà tra mezz’ora? La mente anticipa e cerca di prevedere in base a valutazioni basate sull’esperienza (funziona così) ma, anche in questo caso, l’unica certezza che puoi avere è che, queste previsioni, il tuo corpo mentale le sta facendo ORA.

Siccome la tua frequenza vibratoria ATTUALE è quella che sta costruendo il tuo futuro, è solo adesso che, lavorando interiormente attraverso l’Auto-Osservazione e la Presenza, puoi favorire l’integrazione delle cariche emotive che stanno calamitando gli eventi che vivi ogni giorno.

Il mondo è un tuo riflesso. Il mondo sei TU.

Cambia te [email protected], se vuoi cambiare il mondo.

Qualche sera fa…

Qualche sera fa ero a letto e stavo per addormentarmi.

Generalmente cerco di farlo partendo da uno stato di presenza e scivolando dolcemente nel sonno.

Stavolta, però, ci ho messo un po’ di più perché sono emersi pensieri e ricordi, uniti a cariche emotive di tristezza e nostalgia.

Come ormai faccio da molto tempo a questa parte, ho sfruttato l’occasione per restare sulle emozioni e sentirle fino in fondo, per poi lasciarle andare.

Benché fossi consapevole di trovarmi nel tempo psicologico, è stato come viaggiare nel tempo attraverso i ricordi, un’attività che quando non lavoravo su di me era abbastanza consueta, soprattutto la sera.

Ricordo chiaramente quando i demoni interiori della tristezza e della nostalgia (dei demoni interiori ho già parlato in quest’articolo) si facevano vivi e scuotevano fortemente il mio corpo fisico!

Ero identificato, in completa balia dell’energia emotiva… e c’era poco da fare.

Ora per fortuna le cose sono cambiate, e quelle emozioni, benché presenti, hanno perso la loro forza proporzionalmente allo sviluppo dell’Anima attraverso la Presenza nel Qui e Ora.

Ed è proprio grazie ai progressi interiori che, l’altra sera, invece di identificarmi con le emozioni emergenti, ho avuto quest’idea:

“Viaggiare nel tempo” spostandosi con la mente nel “passato” o nel “futuro” per smuovere il corpo emotivo e far venire a galla nuovo piombo da trasformare in Oro.

Se ci pensi bene, questo ti consente di avere sempre “materiale” su cui lavorare, soprattutto durante periodi di costante serenità interiore.

Alla personalità può sembrare un’idea pazza, quasi masochistica (quindi se lo stai pensando anche tu, fatti qualche domanda…), ma ti assicuro che si tratta di uno strumento potentissimo che consente di velocizzare il risveglio (di come accelerare il risveglio spirituale ho già parlato in questo post), poiché si tratta di andare a pescare nelle esperienze passate – o nelle anticipazioni future – la materia prima da lavorare e perfezionare.

Ieri ero a pranzo con un amico e ho applicato questo principio in modo spontaneo, nel momento in cui abbiamo ricordato un evento che ci ha accomunati e che riguardava una persona scomparsa.

Entrambi abbiamo provato forti emozioni. Lui si è lasciato andare alla commozione. Io invece sono riuscito ad osservare e a percepire intensamente ciò che mi comunicava il corpo emotivo, con un amorevole distacco che ha subito trasformato l’ombra emotiva in profonda serenità.

È stato un momento bellissimo, di quelli che restano.

Il piombo si è trasformato in Oro in modo praticamente istantaneo! Le emozioni inferiori si sono trasformate in Emozioni Superiori… e la gioia ha pervaso il mio Cuore.

Questa è stata la prova sul campo che mi ha convinto a scrivere l’articolo che stai leggendo.

Viaggiare nel tempo per risvegliare l’Anima… funziona!

Come Viaggiare nel Tempo… per risvegliare l’Anima!

Come al solito, sintetizzo e schematizzo il processo, in modo che ti sia semplice applicarlo.

  1. Scegli se viaggiare nel tempo verso il passato o il futuro.
  2. Se intendi viaggiare nel passato, cerca nella memoria un ricordo che ha avuto – ed ha tuttora – un forte impatto emotivo su di te.
  3. Se invece vuoi viaggiare nel futuro, porta l’attenzione a qualcosa che ti desta preoccupazione.
  4. Cerca di andare a fondo nel ricordo o nell’anticipazione, in modo da intensificare la carica emotiva associata (potresti pensare di vivere o rivivere la scena mentalmente).
  5. Una volta raggiunto il culmine dell’intensità emotiva, osserva in modo distaccato ciò che stai provando, mettendo spazio tra l’osservatore e l’oggetto osservato.
  6. Resta sull’emozione fino a vederla scomparire in modo naturale.

Alcune raccomandazioni:

  • Non svolgere l’esercizio se sei già in condizioni di irrequietezza emotiva. Sarebbe un inutile (e non sano) sovraccarico.
  • Mettilo in pratica solo se ti senti emotivamente [email protected] e stabile.
  • Agisci con Saggezza e sii sempre Consapevole del livello di Presenza raggiunto. Con i demoni interiori non si scherza.

È tutto, per ora…

Buon Lavoro.

Anima sul Sentiero
Sii la Fiamma che arde nella notte.

Commenta l'articolo:

Ricevi notifica dei nuovi commenti
Notifica di
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

Alchimia e Lavoro pratico su di Sé (gratis) sul tuo smartphone.

Anima sul Sentiero